Uncategorized

Ancora rinviata …

Ebbene sì, anche il 21 è andata come temevamo. L’udienza per fare luce sull’istanza cautelare di Patrick che va avanti da febbraio non c’è stata. Per l’ennesima volta è saltata. E’ stat rimandata – dicono dal Cairo – causa Covid a data ignota. Ma Patrick proprio a causa del virus è ancora più esposto in carcere perché è asmatico ed è quindi ancora più a rischio in caso di contagio.  

Insieme all’Università di Bologna e Comune di Bologna, ieri Amnesty international ha scritto una lettera all’ambasciatore italiano al Cairo, per chiedergli di fare pressione sul governo egiziano affinché Patrick  sia rilasciato il prima possibile o gli sia concesso almeno di scontare la detenzione preventiva presso il suo domicilio.

La richiesta dell’intervento dell’ambasciatore in Egitto avviene dopo lo stillicidio di udienze convocate e rinviate nelle ultime cinque settimane in un paese dove peraltro l’attività giudiziaria è pressoché ferma a causa della pandemia da Covid-19.

Nella lettera all’ambasciatore è stato sottolineato come altri stati dell’Africa settentrionale abbiano preso iniziative per decongestionare i centri di detenzione e che un provvedimento del genere è stato sollecitato al governo egiziano all’inizio di aprile anche dall’Alta commissaria Onu per i diritti umani.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*

*